Archivio della categoria: Memorie

Arrivo a Chicago

Forse, i miei amici del blog potranno essere interessati al racconto del mio benvenuto all’università di Chicago. Eccolo.

Dopo aver vinto la borsa di studio e aver fatto male il TOEFL (esame d’inglese come lingua straniera), mi preparai all’idea di partire. La fondazione che mi aveva dato la borsa, convinta che non parlando bene l’inglese non avrei potuto seguire le lezioni, mi incoraggiò ad arrivare ben prima del loro inizio e di arrivare il primo settembre. Decidemmo, quindi, in tal senso.

Avevamo concordato che avrei passato il primo anno a Chicago e sarei andato a Harvard il secondo anno. Convinti che dovessi avere la possibilità di ammirare il paesaggio, mi sconsigliarono di andare in aereo da New York a Chicago e prenotarono il treno. La motivazione era certamente valida, ma non concordava col fatto che mi prenotarono una “sleeperette”, cioè una cuccetta!

Il viaggio a bordo della Michelangelo, durò otto giorni e fu memorabile. Arrivammo a New York il 30 agosto. [...]

Come ho conosciuto Milton Friedman

Ritengo che i frequentatori di questo blog possano gradire questa paginetta tratta dalle mie memorie che, al ritmo con cui procedono, temo non vedranno mai la luce.

Avendo vinto una borsa di studio Harkness, feci domanda alle università di Harvard e Chicago. Fui ammesso da entrambe, ma decisi di andare a Chicago per studiare con Milton Friedman. [...]